Le pubblicità che hanno fatto la storia

Il pubblicitario statunitense Bill Bernach affermava che “La pubblicità non è una scienza. È persuasione. E la persuasione è un’arte.”
Un’arte che sin dalla sua nascita si è evoluta e continua ad evolversi ogni giorno, riflettendo la cultura ed i continui cambiamenti della società.

Tuttavia, ci sono delle pubblicità che anche a distanza di anni continuano ad essere efficaci. Quali sono? E quali tra le pubblicità di oggi faranno la storia? Continua la lettura per scoprirlo!

Le pubblicità più efficaci del passato e del futuro

I want you for U.S Army, 1917

Il Manifesto I want you for U.S Army

Nel 1917 nasce uno dei manifesti più diffusi della storia: I want you for U.S Army. Realizzato dal pubblicitario James Montgomery Flagg, la prima raffigurazione di Uncle Sam contribuì a reclutare molti giovani nell’esercito americano per combattere nella Prima Guerra Mondiale.

Questo manifesto e la sua comunicazione ebbero un successo enorme: il numero finale dei manifesti diffusi superò le 5.350.000 copie!

 
 
Ferrero Rocher, 1994

“La mia non è proprio fame è più voglia di qualcosa di buono”.
Chi ha vissuto negli Anni Novanta avrà riconosciuto la frase della signora (interpretata da Carol Alt) che si rivolge ad Ambrogio nello spot del Ferrero Rocher.
L’obiettivo dell’azienda era posizionare il prodotto e renderlo noto. Questa pubblicità ha raggiunto sicuramente il suo obiettivo, ma anche la mente ed il cuore degli italiani.

Thank you Mom, 2016

Fra le pubblicità più emozionali, troviamo lo spot Thank you Mom di Procter & Gamble. Una versione realizzata in occasione delle Olimpiadi di Rio del 2016 per la festa della mamma. Cos’ha reso questa pubblicità così efficace? Analizziamola insieme.

Nello spot le mamme dei campioni olimpici sono un punto di riferimento, si prendono cura dei propri figli e gioiscono insieme nella vincita alle Olimpiadi. Con la sequenza di scene toccanti e la frase “La tua forza, la mia forza. Grazie di cuore, mamma” è molto facile entrare in empatia.
Ed è proprio quando si è calati nei panni dei protagonisti dello spot che vengono mostrati tutti i marchi appartenenti al gruppo Procter&Gamble. Una scelta ben studiata perché si assoceranno a livello inconscio le emozioni positive legate alle cure materne ai marchi visti.

La “pubblicità invisibile” 2020, Coca Cola

Una nuova campagna pubblicitaria della famosa multinazionale di bevande gassate basa tutto su un’illusione ottica. Infatti, lo sfondo rosso ed il font bianco leggermente curvato danno l’illusione che la bottiglia di Coca Cola sia davvero disegnata sul cartellone pubblicitario. Una comunicazione visiva davvero efficace!

 
 
 
 
Inner Child, lo spot di McDonald’s per Natale 2020

Questo spot realizzato da McDonalds’s UK per Natale 2020 ha una forte carica emozionale dove il protagonista non è il brand, che compare solo marginalmente, ma le emozioni. Un nuovo modo di realizzare pubblicità che farà la storia ed il futuro.

La creazione di contenuti pubblicitari efficaci è una competenza creativa, che anche molti artisti come Ridley Scott, Wenders e Fellini hanno mostrato. Ed è proprio analizzando e studiando i loro lavori che si possono imparare le migliori tecniche da mettere in pratica, che potrai imparare e approfondire durante il Diploma Accademico di I Livello in Graphic Design grazie alle lezioni di Comunicazione Pubblicitaria.

 

 

 

Autore avatar
Istituto Pantheon
https://www.istitutopantheon.it