Griglie Grafiche: come utilizzarle al meglio

Utilissime per la creazione dei loghi, per impaginare cartelloni pubblicitari e siti web in maniera efficace: le Griglie Grafiche sono indispensabili durante la progettazione di molti lavori, sia cartacei che virtuali.

Quali sono le tipologie e quali utilizzare per i propri progetti? Continua la lettura per scoprirlo!

Cosa sono le griglie grafiche? 

Le griglie di impaginazione sono un insieme di linee verticali e orizzontali che formano colonne e margini, in modo tale da posizionare correttamente progetti visivi, dall’impaginazione di un libro alla home page di un sito.

Utilizzando le griglie grafiche, tutti i contenuti sono visibilmente proporzionati, armonici e organizzati secondo una gerarchia per dare rilievo ad un elemento ben preciso.

In questo modo creerai una comunicazione visiva efficace e aiuterai quindi l’utente a trovare facilmente le informazioni più importanti.

Questo prezioso strumento nasce negli Anni Cinquanta dal grafico e designer svizzero Josef Müller-Brockmann. Da allora le griglie di progettazione sono un supporto fondamentale nel Graphic Design.

Tipologie di griglie e consigli per utilizzarle al meglio 

1. Griglia Manoscritto 

La tipologia più basica è la griglia manoscritto, poiché formata da un rettangolo che definisce i margini.

Per realizzare questa struttura, utilizza il Canone di Van der Graaf, un metodo che molto probabilmente era diffuso già per la creazione dei manoscritti medievali.

Come fare? È semplice: suddivi la pagina in diagonali con il supporto di riga e squadra. Realizzerai la tua griglia senza calcoli matematici.

Il sistema di linee ti aiuterà a trovare il punto esatto in cui posizionare i tuoi contenuti.

Canone Van der Graaf

2. Griglia a colonne 

Come indica il nome, questa tipologia divide lo spazio in un insieme di colonne verticali.

Questa suddivisione ti permetterà di distribuire i contenuti in varie le pagine. Potrai scegliere anche per una struttura asimmetrica per dare più movimento al tuo lavoro.

3. Griglia modulare  

In questo caso, invece, il documento è suddiviso orizzontalmente in blocchi uguali, solitamente dei rettangoli. Una struttura ideale per organizzare testi, ma soprattutto fotografie e disegni su pubblicazioni o cataloghi d’arte.

Griglia Modulare

4. Griglia gerarchica

Utilizzata spesso nel web design, la griglia gerarchica è molto utile posizionare gli elementi in maniera coerente e per dare rilievo ad un contenuto in particolare.

Letture consigliate 

Per approfondire la tematica delle griglie vi consigliamo la lettura di:

Griglie Grafiche. Soluzioni creative per il design, di Luciene Roberts 

I consigli contenuti in questo libro ti guideranno passo passo nell’organizzazione dello spazio. Per creare layout unici e funzionali. Adatto a grafici di qualsiasi livello di esperienza.

Il libro del Layout, di Gavin Ambrose e Paul Harris 

Il libro mostra i principi per creare un layout perfetto. Molto utile per i professionisti, studenti, ma anche per appassionati di graphic design.

Grid Systems in Graphic Design, di Josef Müller-Brockmann

Ricco di esempi che indirizzano tutti i graphic e web designer su come lavorare correttamente. All’interno del libro troverai le linee guida e le regole per utilizzarle e griglie di impaginazione al meglio.

Come diceva il grafico Josef Müller-Brockmann “Le griglie sono un aiuto, non una garanzia”. Per questo, un percorso di studi completo come il nostro Diploma Accademico di I Livello in Graphic Design ti permetterà di diventare esperto nell’impaginazione di contenuti e realizzare progetti grafici efficaci.

 

Autore avatar
Istituto Pantheon
https://www.istitutopantheon.it