Eco Designer: chi è e cosa fa

In tutto il mondo e in modo particolare anche in Italia, sta aumentando notevolmente la richiesta di un ruolo fondamentale per il futuro dell’ambiente: l’eco designer.

Le nuove istanze della green economy vedono per il presente e il futuro un nuovo tipo di produzione che aiuta il pianeta e fa crescere il PIL. La cura dell’ambiente e dell’habitat naturale diventa sempre più importante. Pertanto, l’economia sta adottando misure per avere un minore impatto sul mondo per poter limitare la propria impronta.

Ma cos’è la Green Economy?

Il dizionario Treccani ne dà un ampia e chiara definizione: 

«Modello teorico di sviluppo economico che prende in considerazione l’attività produttiva valutandone sia i benefici derivanti dalla crescita, sia l’impatto ambientale provocato dall’attività di trasformazione delle materie prime

Per andare nello specifico, si tratta quindi di un tipo di economia che non solo prende in esame l’aspetto produttivo, ma anche l’impatto che il prodotto avrà sull’ambiente. Con Green Economy, facciamo riferimento ad un tipo di produzione che tiene sempre conto delle esigenze e i bisogni della natura, ma soprattutto dell’impatto che tutte le decisioni di produzione hanno su di essa.

Perché importante il ruolo dell’Eco Designer?

È proprio in questo contesto che si inserisce la figura dell’Ecodesigner. Si tratta di una delle professioni più richieste: le aziende chiederanno di rinnovare i cicli di produzione per diminuire le emissioni inquinanti e realizzare prodotti ecofriendly.

Di cosa si occupa un Eco Designer? 

L’Eco Designer è un ruolo davvero importante nel panorama odierno perché è colui che si occupa di gestire il ciclo di vita di un prodotto, dalla sua progettazione fino alla sua realizzazione, considerandone funzione, efficienza, qualità e design.

Possiamo dire che il suo obiettivo primario è proprio quello di ideare e progettare “prodotti smart”, realizzati con materiali ecosostenibili e che abbiano, dunque, un minor impatto sulla terra durante tutto il loro ciclo di vita. 

Nel mondo di oggi è impossibile progettare e senza tenere conto dell’ambiente e del ciclo di vita completo dei prodotti che produciamo. 

Come diventare Eco Designer

Se sei interessato e vuoi diventare un Eco Designer, nell’offerta formativa del nostro Istituto è presente il percorso perfetto per te: il nostro Master Accademico di I livello in Eco Design, Circular Economy & Social Responsability.

L’obiettivo primario del nostro Master è proprio quello di formare “eco-designer”, ovvero nuove figure professionali in grado di gestire progettualmente il ciclo di vita di un prodotto in modo da prevenirne e ridurne gli impatti sull’ambiente, attraverso l’applicazione di specifici metodi progettuali, l’impiego di materiali eco-innovativi e l’utilizzo di criteri di design guidati dai principi della sostenibilità ambientale.

Il Master offre conoscenze approfondite sulle più recenti politiche e normative ambientali, nazionali ed internazionali, relative all’eco-innovazione di prodotto e fornisce competenze specialistiche, scientifico-culturali e tecnico-operative, per la progettazione e lo sviluppo di prodotti eco-sostenibili. L’obiettivo principale è quello di far conseguire agli iscritti una preparazione tecnico-scientifica competitiva e strategica nell’ambito del design per la sostenibilità ambientale, che faciliti il loro inserimento, come progettisti, consulenti o liberi professionisti, nelle diverse realtà aziendali e professionali, pubbliche e private, attraverso l’acquisizione delle competenze necessarie per incrementare le performance ambientali dei prodotti e per integrare i criteri progettuali dell’Eco-design nel tradizionale processo di progettazione e sviluppo di nuovi prodotti.

Se sei interessato e vuoi ricevere maggiori informazioni, contattaci qui!

Autore avatar
Istituto Pantheon
https://www.istitutopantheon.it

Articolo da commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *