Comunicazione del Patrimonio Culturale

Digital Communication In Culture Heritage

COMUNICAZIONE - ARTE - ARCHITETTURA
Conosci e impara a valorizzare e comunicare il patrimonio culturale del nostro territorio.

DESCRIZIONE

Il Diploma Accademico di I Livello in Comunicazione del Patrimonio Culturale, vuole formare professionalità nel campo dei beni culturali, con competenze specifiche e relative alla gestione, promozione e valorizzazione del patrimonio artistico, con particolare attenzione a quello contemporaneo. Tale figura è in grado di riconoscere cosa sia e su cosa si fonda il bene culturale, lo sa gestire in un determinato contesto e lo sa comunicare per valorizzarlo.
Alla base culturale di tale conoscenza, c’è quindi una consolidata conoscenza della storia dell’arte contemporanea e dell’architettura. Contestualmente, la figura è in grado di padroneggiare in maniera autonoma e fluente la lingua inglese che, negli anni di formazione, viene affrontata specificatamente sulla base di pratica linguistica nel settore della comunicazione artistica.
Inoltre, particolare attenzione, viene rivolta alla possibilità per lo studente in formazione di potere fruire dell’esperienza di stage sin dal primo anno del triennio e di workshop intensivi realizzati alla fine di ogni anno accademico con la finalità di costruzione di mini-progetti che permettono di mettere in pratica le conoscenze acquisite durante l’anno.

SCHEDA DEL DIPLOMA ACCADEMICO

COORDINATORE DIDATTICO

Nicola Brucoli

DATA INIZIO DEI CORSI

Novembre 2022

SEDE

Roma, Milano, Online

DURATA

3 Anni

CREDITI FORMATIVI

180 CFA – ECTS* | EQF Level 6
Acquisizione dei 180 crediti formativi previsti dal percorso.

POSSIBILITÀ DI AGEVOLAZIONE FINANZIARIA PER MERITO

I nostri studenti possono contare su un sostegno economico studiato da Intesa Sanpaolo per consentire loro di ampliare le proprie competenze.
per Merito” è un finanziamento che ogni studente residente in Italia può ottenere alla sola condizione di essere in regola con il percorso di studi prescelto e non richiede alcuna garanzia. Consente di far fronte alle rette di iscrizione, all’acquisto del materiale didattico, alle spese per l’alloggio e tutto quanto necessario ad affrontare con tranquillità il proprio percorso di studi. Il tasso è fisso e definito al momento della richiesta.
Tutti gli interessi vengono riversati da Intesa Sanpaolo al Fund for Impact, il fondo creato per le categorie con difficoltà di accesso al credito.

Per tutti gli approfondimenti: intesasanpaolo.com e intesasanpaolo.com/it/persone-e-famiglie/prodotti/prestiti/prestito-onore-per-merito.html

*Messaggio pubblicitario con finalità promozionale di Intesa Sanpaolo
“per Merito” è un prodotto di credito dedicato agli studenti che frequentano Atenei in Italia e all’estero, o Enti Formatori post diploma. Per le condizioni contrattuali consultare i Fogli Informativi disponibili in filiale e sul sito Internet della Banca. La concessione del prestito è subordinata all’approvazione di Intesa Sanpaolo S.p.A.

TITOLO RILASCIATO

Diploma Accademico di I Livello in Comunicazione del Patrimonio Culturale (classe DAPL09 equipollente alla classe di Laurea L3 - L. n.228/12, all’art. 1, commi da 102 a 107 ), valido in Italia e all’estero, che permette di accedere ai percorsi formativi internazionali di secondo livello, come le lauree magistrali e a i master.

REQUISITI DI ACCESSO

L’immatricolazione ai Diplomi Accademici di I Livello è subordinata al superamento del colloquio di ammissione, al fine di valutare le conoscenze culturali e tecnico-artistiche del candidato.
Sono esonerati dal colloquio di ammissione coloro in possesso di un diploma di maturità con indirizzo affine al corso accademico scelto o in possesso di: maturità artistica, maturità istituto d’arte, I.P.S.C.T. – Tecnico della grafica e della pubblicità, CINE TV – Tecnico della grafica pubblicitaria, Tecnico della produzione dell’immagine fotografica e Tecnico dell’Industria Audiovisiva.

COMPETENZE

Il Diploma Accademico configura l’alta professionalità di esperto della comunicazione del patrimonio artistico, una figura interdisciplinare in grado di rapportarsi in condizione di autorevolezza con enti pubblici e privati, agenzie di comunicazione, istituti di cultura, fondazioni studi di progettazione culturali di specificità italiana ed europea.

La sua figura poliedrica può anche afferire alla qualità di curatore di mostre e progetti culturali da proporre come sviluppo di specifiche attività valoriali del territorio comprensive di quelle di designer, di allestimenti, di eventi di alto livello.

La sua figura è collaterale a quella di project manager, di addetto alla comunicazione, di referente marketing ed esperto di audience development. Ne consegue il suo spessore all’interno del sistema artistico culturale, di musei, gallerie, fondazioni, teatri, associazioni no profit.

Le sue competenze lo abilitano anche al ruolo di p.c.o (professional congress organizer) capace di ideare ed organizzare eventi di finalità conoscitiva ed artistica. La sua potenzialità si estende anche alla corporate social responsibility, settore fondamentale nella progettazione creativa, nella comunicazione digitale e nel management aziendale.

Il diploma accademico persegue l’effetto di padronanza dei seguenti programmi:

  • Pacchetto Office
  • Adobe Illustrator
  • Adobe InDesign
  • Adobe Photoshop
  • Adobe Premiere
  • Adobe Audition
  • Unity
  • Adobe After Effects
  • Rhinoceros
  • Asana
  • Concept Board
  • Blender
  • Davinci Resolve

FIGURE PROFESSIONALI

  • Project manager e project coordinator
  • Direttore creativo
  • Esperto marketing e comunicazione
  • Curatore museale
  • Coordinatore di eventi sul patrimonio artistico
  • Esperto multimediale dei linguaggi creativi del contemporaneo

BORSE DI STUDIO E RECRUITING

Molte aziende sono interessate alle figure professionali in uscita dal Diploma Accademico di I Livello in Comunicazione Del Patrimonio Artistico. Ecco perché hanno deciso di mettere in palio borse di studio fino a 6.000€.

E non è tutto! Gli studenti che si dimostreranno più motivati avranno la possibilità di partecipare ad uno stage formativo all’interno delle stesse aziende.

Risorsa 5 copy
Risorsa 1
Risorsa 2 copy
Livello 2
xE1QiI
Guarda nel nostro canale Youtube tutte le interviste a direttori e responsabili di queste aziende.

PROGRAMMA DEL CORSO

PROGRAMMA

1° ANNO

Teoria e pratica del disegno prospettico
6 CFA
Funzione del disegno prospettico come soggetto di relazione tra la teoria e la prassi della comunicazione e dell’espressione, in grado di adeguarsi alla trasformazione  dei fondamentali geometrici ornati, dell’interior design, dell’architettura, del recupero degli spazi storici e della progettualità degli spazi vuoti tra antico, moderno e contemporaneo.

Estetica delle arti visive
6 CFA
L’estetica fornisce strumenti di analisi sulle tipologie di opere artistiche che sono andate sviluppandosi a partire dalla sua fondazione scientifica nel 700 con Baumgarten quando essa è diventata una disciplina autonoma e si è applicata al  concetto dei linguaggi inventivi. L’estetica affronta la problematica conoscitiva delle ragioni esteriori che portano all’opera d’arte tenendo conto di ogni singola specificità, dell’analogia e della differenza tematica. La sua articolazione è tematica e storica fornendo così una conoscenza complessiva e una puntuale capacità operativa.

Storia dell’arte contemporanea
6 CFA
Acquisizione di capacità storico – critica per comprendere i linguaggi delle arti visive nati dopo le avanguardie che comunemente chiamiamo arti visive, anche in relazione al patrimonio artistico, architettonico e urbanistico che da esse derivano . Stili, tendenze, tecniche. I legami tra poetiche e tecniche e le influenze dei sistemi culturali nello sviluppo della tematica delle arti visive. Conoscenza argomentativa delle opere d’arte e delle biografie artistiche nel XX e XXI secolo. Trasformazione di teorie e tecniche, che hanno caratterizzato la ricerca artistica dalla fine del ‘700 ai nostri giorni nell’ambito di quella che chiamiamo realtà contemporanea all’interno della modernità. Capacità ermeneutiche sulla definizione stessa dell’opera d’arte nel nostro tempo in modo da stabilire un primato di conoscenze e comunicazione capace di permettere una fruizione ampia di quanto si va determinando costantemente sotto i nostri occhi. Tutto questo comprende la professionalizzazione di audience development e mediazione culturale sia rispetto alla singola opera d’arte che al complesso del sistema dell’arte. Il percorso didattico approfondisce il percorso che va dalle Neo-avanguardie fino ai concetti ed i protagonisti delle ultime tendenze nell’arte contemporanea dall’Informale al Neo-oggettuale.

Antropologia dell’arte
6 CFA
Rapporti tra contenuto e immagine e processo narrativo della storia della creatività umana, attraverso accostamenti in una visione interdisciplinare capace di approfondire il rapporto tra manualità e opera nello sviluppo della poetica e della tecnica, rapportandosi sempre alle caratteristiche antropologiche dell’umanesimo e quindi del rapporto tra uomo, segno grafico e pittorico. Il percorso didattico sviluppa un’analisi psicologica e grafica in riferimento alla comprensione e alla medializzazione dei contenuti, utilizzando l’antropologia come punto di riferimento costante e ineliminabile della tecnologia.

Metodologia Progettuale Della Comunicazione Visiva
6 CFA
Sviluppo della metodologia progettuale applicabile all’universo dei processi creativi, in particolare alla comunicazione visiva per il cultural heritage. Tale comprensione permette lo sviluppo di strumenti critici percettivi e di una sociologia della conoscenza capace di coniugare osservazione, metodo, pratica, comunicazione per giungere al padroneggiamento della progettazione e della produzione comunicativa dell’oggettività. Il corso promuove una completa acquisizione del processo progettuale conoscitivo di tutte le tecniche in grado di mediare un ampio sviluppo interdisciplinare capace di immettere l’unità di prodotto nella complessità sistemica.

Teoria e storia dei beni culturali
6 CFA
Definizione di bene culturale come testimonianza storica e attuale di trasformazione della tradizione e come acquisizione al patrimonio indispensabile di formazione dell’identità di una civiltà. La derivazione immediata della comprensione è quella di capacità di comunicare il bene culturale, anche da un punto di vista sociale ed economico oltre che estetico, indagando la storia delle forme come storia dell’essere e del divenire: quindi grande ricchezza.

Linguaggi multimediali
6 CFA
Analisi critico ermeneutica delle tecniche e dei linguaggi multimediali approfondendo la loro capacità applicativa nella possibilità di tradurre parole in immagini, suoni in parole: insomma di costituire un grande universo interdisciplinare. Studio degli strumenti mediali e mediatici con cui si possono promuovere e consolidare i linguaggi applicati alla comunicazione del patrimonio visivo estendendosi con il web design e la digital communication alla realtà aumentata che definisce oggi il cultural heritage. Insegnamento della capacità di saper leggere come moltiplicazione della generica capacità di lettura, attraverso l’innovazione tecnologica e gli strumenti multimediali configurando così una vera mutazione parallela della sensibilità sociale e culturale sull’arte.

Fondamenti di informatica
4 CFA
Sviluppare competenze digitali capaci di rispondere in maniera adeguata alle esigenze del mondo del lavoro. Nell’ottica di istruire all’interno di una società tecnologica, si studierà come la “computer science” ha plasmato anche il panorama del patrimonio culturale e come influenza le dinamiche turistiche. Il percorso didattico si articolerà tra terminologia, strumenti applicativi e sperimentazioni.

Inglese
4 CFA
Il corso vuole accrescere le abilità di comprensione e produzione della lingua per arrivare ad un livello intermedio – B1 secondo il quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER). Attraverso un percorso didattico graduale, che si fonda sui principi grammaticali, si stimolerà l’uso della lingua inglese, in particolar modo in forma orale, per esprimere opinioni sul patrimonio artistico contemporaneo.

PROGRAMMA

2° ANNO

Fotografia digitale
6 CFA
Il percorso didattico sviluppa una conoscenza specifica del linguaggio fotografico e fornisce gli insegnamenti fondamentali per comprendere la teoria e la tecnica della composizione, approfondire le modalità di ripresa in interni ed esterni, la tecnologia della macchina fotografica, la scelta dell’attrezzatura, l’esposizione e la misurazione della luce, il linguaggio specifico delle ottiche nella fotografia del paesaggio e nella composizione sceneggiata dello studio professionale.

Storia dell’architettura contemporanea
6 CFA
Il corso riflette sulle forme e i contenuti (anche simbolici) dei linguaggi architettonici del nostro tempo. L’architettura viene vista in rapporto con tutte le manifestazioni delle arti materiali e culturali e con i fenomeni sociali ed economici. Si mira a fornire una conoscenza approfondita dei cambiamenti del concetto di spazio architettonico, a partire dall’inizio dell’ ‘800 passando alle Avanguardie architettoniche, fino ad arrivare alle tendenze degli ultimi decenni. E’ prevista una parte laboratoriale in cui applicare metodi di attualizzazione degli edifici storici e di progettualità dell’architettura innovativa.

Diritto dell’informazione e della comunicazione digitale
6 CFA
Analisi dei temi dell’informazione e della comunicazione digitale nel quadro del diritto italiano, europeo ed internazionale. Attenzione particolare alle problematiche relative alla valorizzazione del patrimonio culturale, nelle varie forme previste dalle legislazioni generali e particolari. Analisi di questioni relative all’accesso fisico e mediatico ai luoghi della cultura, inerenti anche alla fruizione e riproduzione dei beni culturali, alla divulgazione del patrimonio storico e attuale, con attenzione ai servizi di assistenza e di ospitalità, relazionate anche alla promozione e al supporto turistico ambientale.

Storia e documentazione dei beni architettonici
6 CFA
Conoscenze di base sulla storia e sui metodi di documentazione rispetto ai beni architettonici, in particolar modo relative alla modernità ed alla contemporaneità. Analisi storico critica di opere e autori che compongono l’arco cronologico preso in considerazione, ai contesti urbani e alla qualità della committenza, in modo da fornire una strumentazione adatta per classificare e valorizzare il patrimonio dei beni architettonici. Approfondimento della trasformazione nelle relazioni tra progetto specifico e vicende storiche, di architettura e tecnologia, da ambiente urbano e paesaggio, partendo dalle problematiche teoriche all’inquadramento generale, alle prospettive progettuali.

Valorizzazione dei beni architettonici e paesaggistici
6 CFA
La necessità di tutela e conseguente promozione dei beni culturali, non solo come testimonianza storica, ma in quanto elementi radicati nell’identità specifica del territorio e della città. Approccio al patrimonio, artistico e paesaggistico, nella sua valenza materiale e immateriale, come parte di un sistema di risorse e servizi del territorio, che coinvolge le comunità e i diversi stakeholders, in un processo virtuoso di conservazione e valorizzazione. Esame e approcci a strumenti per una positiva valorizzazione dei beni architettonici e paesaggistici in chiave turistica, economica e sociale, elaborando un modello di allestimento e fruizione capace di rinnovare l’immagine del bene architettonico, valorizzandolo nelle caratteristiche fondamentali e riposizionandolo nelle dinamiche di un uso diverso capace di adattarsi alle nuove esigenze di abitabilità e fruibilità turistica.

Museologia del contemporaneo
6 CFA
Il corso si propone di dibattere gli aspetti della museologia e della museografia legati alla storia delle collezioni e del museo, analizzandoli come discipline attuali in grado di rapportarsi con la legislazione e la gestione del patrimonio, con la comunicazione, i media e l’educazione museale. Il corso esamina le principali realtà museali del contemporaneo, esplorando i caratteri di innovazione e discontinuità rispetto al passato. Il percorso didattico approfondisce le nuove prospettive legate alla produzione culturale, all’esperienza, alla partecipazione e all’inclusività dell’istituzione museale, nel panorama più ampio del turismo culturale e sostenibile.

Progettazione di allestimenti
6 CFA
Il corso approfondisce le problematiche dell’exhibit design contemporaneo e le metodologie progettuali per l’allestimento di eventi di diversa natura. Lo studio teorico e delle tecniche applicabili allo studio di casi specifici, attraverso una dimensione laboratoriale capace di analizzare ed elaborare l’allestimento mediante un punto di vista creativo, progettuale e critico. Il percorso didattico stimola la ricerca di un equilibrio tra singoli oggetti e contesto, elaborando una progettualità che permetta una nuova lettura di entrambi gli elementi in esame, in contesti museali, di eventi e di rigenerazione urbana.

Allestimento degli spazi espositivi
6 CFA
Il corso vuole approfondire la materia dell’exhibit design in spazi espositivi, istituzionali o informali. Studiando i nuovi linguaggi espressivi, che vanno dalla performance, all’installazione e alla video-art, in un diverso rapporto con lo spazio espositivo, inteso come contenitore dell’opera ma anche come parte integrante della fruizione culturale. Il percorso didattico getta le basi della conoscenza riguardo i linguaggi dell’arte e il rapporto con il contesto, collimando, in un progetto di allestimento, per una esposizione collettiva di arte contemporanea.

Fondamenti di marketing culturale
6 CFA
L’obiettivo è quello di fornire conoscenze specifiche nella comunicazione e nel marketing culturale ed esperienziale, nella valorizzazione del patrimonio, come risorsa sociale ed economica per il territorio. Il percorso didattico affronta, attraverso lo studio di strumenti e strategie, le trasformazioni e gli adattamenti del marketing, con particolare riferimento alla cultura e al turismo e si soffermerà sull’Audience Development, relativo alle organizzazioni della cultura nelle sue varie articolazioni, comprendendo le modalità per raggiungere, aumentare e diversificare il pubblico dei fruitori e dei conoscitori.

PROGRAMMA

3° ANNO

Elementi di architettura e urbanistica
6 CFA
Approfondimento della conoscenza degli elementi strutturali e paesaggistici dell’Architettura e dell’Urbanistica. Progettualità e fattualità indissolubilmente legate al fine di avere una capacità di lettura e d’intervento sul micro e sul macro al fine di realizzare un contesto analitico e sintetico di vivibilità e felicità. Le lezioni interessano l’Architettura come linguaggio di intervento umano sullo spazio pieno del costruito e dell’abitato e sullo spazio vuoto del non costruito e dell’abitabile. Quindi traccia la possibilità di utilizzo dello spazio individuale e collettivo, rapportandosi con l’Urbanistica come matrice delle città e delle sue dinamiche tra antico, attuale e futuribile. Il percorso didattico focalizza ideale e culturale dello spazio come ricchezza nel contesto sociale ed ambientale e l’approfondimento delle specificità storiche e stilistiche che hanno caratterizzato le vicende dell’Architettura e dell’Urbanistica.

Stile, storia dell’arte e del costume
6 CFA
Acquisizione della capacità di lettura delle opere d’arte storiche, al fine di imparare la riconoscibilità dei vari stili che si sono succeduti storicamente come valenza tecnica, culturale e di civiltà. Approfondimento del concetto di differenza tra le tecniche e le poetiche in reazione alla loro valenza estetica.Capacità analitica di analisi e comparazioni al fine di comprendere i legami tra le differenti tecnologie, le influenze dei sistemi politici, sociali ed economici, nello sviluppo delle espressioni culturali e artistiche. Il fine è quello di avere un’analitica conoscenza storica dell’antichità, della medievalità, della modernità fondamentali per comprendere, il qui e ora, della contemporaneità.

Net art
6 CFA
Il corso intende condividere i principi teorici della Net Art e gli incroci interdisciplinari ad essa connessi, gli obiettivi delle principali teoriche e pratiche, i soggetti che le realizzano e i luoghi, al fine di definire il Nuovo, come possibile orizzonte dell’opera d’arte che acquista denotazioni e connotazioni in gran parte inedite. Il percorso pedagogico si pone l’obiettivo di analizzare i principali percorsi di sviluppo dell’arte, nel mezzo delle nuove tecnologie dell’espressione e della comunicazione. Verranno approfonditi gli strumenti e i linguaggi dell’Augmented Reality e delle tendenze dell’arte contemporanea nelle sue problematiche di comprensione e fruizione.

Beni culturali dell’età contemporanea
6 CFA
Strumenti e metodi per una riflessione ampia sul patrimonio artistico e architettonico contemporaneo, inteso nei suoi aspetti materiali, tradizionali e innovativi ed anche nelle sue caratteristiche immateriali. Un’attenzione particolare ai riferimenti legislativi in relazione alle analisi concettuali e del substrato estetico e filosofico in progress. Analisi e riflessioni sul concetto di non-luogo, di terzo paesaggio, attraverso l’esame di casistiche specifiche, inerenti la relazione fra beni culturali, territorio, ruolo delle arti visive e plastiche.

Comunicazione e valorizzazione delle collezioni museali
6 CFA
Partendo dalla considerazione che le collezioni museali costituiscono un patrimonio conoscitivo di inestimabile valore non solo per quanto riguarda la storia, ma anche per quanto riguarda la comprensione dell’attualità, il corso prenderà in considerazione aspetti teorici e pratici della comunicazione museale in relazione ai nuovi media, al fine di valorizzare e promuovere l’aspetto spettacolare e conoscitivo delle varie collezioni pubbliche e private, comprendendo anche gli archivi delle varie realtà culturali e stilistiche. Il percorso pedagogico tocca diverse metodologie di studio, intese a comprendere i paradigmi museografici e museologici, in Italia e in Europa e promuove una conoscenza diretta, con visite in sedi istituzionali, di fondazioni ed enti, per analizzare in maniera diretta, le tecniche e gli strumenti adoperati per valorizzare le collezioni.

Inglese per la comunicazione artistica
6 CFA
Il corso promuove la conoscenza e l’approfondimento dell’uso della lingua inglese per la comunicazione artistica e promuove un uso fluente del linguaggio turistico. Si analizzeranno le strutture retoriche del cultural heritage e della comunicazione turistica, approfondendo strumenti come testi critici, l’advertisement, digital copy e linguaggio editoriale. Il percorso didattico prevederà diverse esercitazioni e momenti di confronto, nella forma di reading workshops, nei quali discutere i temi chiave nell’ambito della disciplina dell’arte e del turismo.

Teoria e metodo dei mass media
6 CFA
Conoscenza dei più importanti metodi e modelli della comunicazione, con una cognizione della storia e delle teorie dei media principali, inerenti i paradigmi di ricerca sull’influenza di tali media di comunicazione sull’individuo e sulla società di massa. Approfondimento dell’uso degli strumenti interdisciplinari della comunicazione, in particolar modo, quella digitale, nel “fare comunità”. Comprensione e padroneggiamento delle conoscenze legate all’attualità dei mass media applicate alla multimedialità, alla virtualità, all’immaterialità.

Metodologie e tecniche del contemporaneo
6 CFA
Il contemporaneo comprende la vastità e l’irregolarità dei linguaggi nati con le avanguardie storiche e proseguiti con le attuali neo avanguardie, per cui nascono continue innovazioni e novità che richiedono trasformazioni tecniche e linguistiche. Il corso promuove un approccio interdisciplinare ai linguaggi del contemporaneo, analizzando lo stretto rapporto tra dimensione della medialità artistica, invenzione di linguaggio, poeticità, comunicazione. Vengono studiate le espressioni che intrecciano differenti ambiti di ricerca, utilizzando una pluralità di metodi e tecnologie. Definizione concettuale delle diverse procedure dei nuovi operatori culturali, avendo di mira la comprensione dei processi di progettazione e produzione artistica.

Applicazioni digitali per l’arte
6 CFA
Elementari e approfondimenti delle capacità di affrontare i diversi aspetti applicativi dell’universo digitale nella pratica artistica, attraverso le nozioni teoriche, l’analisi pratica, lo studio e l’uso del digitale all’interno del mondo artistico. Il percorso didattico porterà a realizzare progetti mirati a stampa, video e web, dal cinema al multimediale, al fotoritocco professionale, alla progettazione grafica, a una corretta e bilanciata impostazione del lavoro.

Tirocinio
4 CFA
Gli studenti svolgeranno un tirocinio presso un’azienda o uno studio professionale allo scopo di seguire lo sviluppo di un progetto dalla sua ideazione alla sua realizzazione, collaborando con professionisti del settore e mettendo in pratica gli strumenti acquisiti.

Progetto Tesi
8 CFA
Ogni studente dovrà svolgere un lavoro personale di ricerca, attraverso un elaborato scritto o un progetto, da discutere in sede di laurea.


Diploma Accademico di primo Livello autorizzato dal MUR (Ministero dell’Università e della Ricerca)
con Decreto Ministeriale prot. Num. 613 del 12 marzo 2021.

COMPILA IL FORM

per ricevere maggiori informazioni.
Ti contatteremo entro poche ore.