Cos’è l’Ecocity e perché è così importante?

Basta prendere la linea retta dell’economia capitalistica tradizionale e piegarla fino a farla diventare un cerchio.
A questo punto, le macerie, la materia inutilizzata, diventano la base di partenza di un nuovo, emozionante mondo di produzione e di crescita economica.
Un ciclo continuo, senza fine.
– Emanuele Bompan, L’Economia Circolare, Edizioni Ambiente 2016 

Questa è la definizione del giornalista ambientale e geografo Emanuele Bompan sull’Economia Circolare, un concetto che può essere applicato ai processi aziendali, ma anche a realtà più grandi come una città.


Da qualche secolo queste ultime hanno visto sempre più crescere la loro popolazione, arrivando ad oggi a contenere più della metà della popolazione mondiale rispetto alle aree rurali.

Qui il sovraffollamento e i processi industriali attuali non permettono di vivere in modo sostenibile, nonostante sempre più aziende stiano adattando i loro processi di produzione.
Per questo c’è un bisogno crescente di cambiare i sistemi tradizionali delle città con una nuova visione, ovvero l’Ecocity che consentirà di avere un’azione diretta sull’ambiente, dando risposte concrete per il futuro. 
 
In questo articolo daremo anche noi alcune risposte, ovvero cos’è l’Ecocity e perché è così importante per il nostro presente e per il nostro futuro.

Che cos’è l’Ecocity?



Un nuovo modello di città, che rispetta l’ecosistema, riducendo l’impatto sull’ambiente in termini di consumi di energia, raccolta dei rifiuti, garantendo al tempo stesso benessere ed eguaglianza nei rapporti sociali.

In che modo?
1. Trasformando gli edifici tradizionali in cui si vive attualmente
Rendendo le costruzioni adatte alla produzione di energia, ad esempio con il supporto di pannelli solari e migliorandone l’efficienza energetica.
In una città ecologica, se la produzione di energia di un edificio è maggiore del suo consumo effettivo, l’edificio condivide con altri, compensando in questo modo il fabbisogno di energia degli altri immobili, apportando un miglioramento sociale ed economico. 

2. Trasporti e Infrastrutture Ecologiche
L’Ecocity si distingue per trasporti privati e pubblici prive di emissioni di CO2, Naturalmente le auto e i bus sono alimentati ad energia elettrica.

3. Implementando nuovi sistemi di produzione di energia
In una città in cui vige un sistema tradizionale, le risorse non rinnovabili per la produzione di energia sono indispensabili.
Nell’ottica di Economia Circolare invece queste ultime pesano di meno, perché si valorizzando i rifiuti e le fonti di energia pulita, come la produzione di energia attraverso il sole o la forza del vento, in grado di provvedere all’alimentazione della corrente negli edifici e dei trasporti. 

In una Ecocity questo sistema è implementato attraverso la gestione di reti elettriche in maniera più efficiente e solidale.
Questi processi sono assicurati dalla Smart Grid, una rete intelligente che consente di regolare e distribuire l’energia, soddisfando le richieste in maniera equa.

Ma attenzione, l’Ecocity non va confusa con la Smart City!

Quali sono le differenze?

Una Smart City utilizza la tecnologia per catturare, interpretare e utilizzare i dati generati dai sistemi urbani per rendere le città più efficienti, mentre l’Ecocity rinnova e rende più efficienti questi sistemi prestando attenzione ai consumi di energia e realizzazione di un ecosistema urbano green. 

Una Ecocity non è quindi una Smart City, ma una città intelligente può aspirare a diventare anche una Ecocity.

Perché è così importante realizzare città ecologiche?


Progettare e realizzare una città in cui ogni attività sia pensata in ottica sostenibile aiuta ad avere un impatto positivo sull’ambiente, preservando la biodiversità; è una soluzione concreta per affrontare i cambiamenti climatici, grazie alla riduzione della dispersione e del consumo eccessivo di energia e di rifiuti.

Inoltre le città ecologiche garantiscono una migliore qualità della vita a chi vive in questi veri e propri ecosistemi urbani. 

Infatti le città, proprio come gli ecosistemi naturali, apportano energia e materiali e li elaborano attraverso i loro componenti mentre fluiscono attraverso il sistema.  

Solo se questi processi e sistemi sono ecologicamente completi si ha la possibilità di diventare autosufficiente e sostenibile.

Conclusione


La chiave per la realizzazione di città ecologiche è la progettazione e lo sviluppo di strategie basate sull’efficienza di materiali impiegati per la costruzione e mantenimento delle infrastrutture, valutando al tempo stesso un altro aspetto: ridurre gli impatti nel corso del tempo in ottica di economia circolare.

Se vuoi approfondire questa tematica, abbiamo tenuto due webinar gratuiti insieme a ospiti d’eccezione e docenti del nostro Istituto
Webinar Applicazioni dell’Ecodesign in un’ottica di Economia Circolare 16 febbraio 2021
Webinar Applicazioni dell’Ecodesign in un’ottica di Economia Circolare 2 marzo 2021

Per rivederli, fai clic sulla data accanto al titolo, inserisci i dati richiesti e avvia la registrazione dell’evento.

Oppure se vuoi trasformare il tuo interesse per l’ecologia e la sostenibilità in una professione, diventa un professionista del Design Ecosostenibile con il Master di I Livello in Ecodesign, Circular Economy e Social Responsibility in partenza il 25 Giugno 2021 presso il nostro Istituto!

Autore avatar
Pantheon
https://www.istitutopantheon.it

Articolo a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile